Asili Nido

Info sui nostri nido

L’Asp spa gestisce 2 asili nido nel territorio del Comune di Ciampino :

L ‘”Axel ” , sito in  Viale di Marino, 80,
Il “Girasole ” sito  Via Fratelli Wright, 90B

L’organizzazione del nido

Il nido è un luogo di vita quotidiana ricco di esperienze e relazioni significative dove il bambino compie il suo primo approccio alla vita sociale E’ un servizio educativo e di sostegno alla famiglia che accoglie bambini e bambine dai 3 mesi ai 3 anni.

Nell’asilo nido: i bambini trovano occasioni di gioco e di relazione con altri bambini; le famiglie trovano aiuto nel compito educativo e nei bisogni sociali. I bambini generalmente vengono divisi in gruppi omogenei, per età :

  • I piccoli  3-12 mesi
  • i medi  12-24 mesi
  • I grandi  24-36 mesi

In ogni gruppo operano:

  • 6 Educatrici, per divezzi e semi divezzi,
  • 4 Educatrici per i lattanti, che garantiscono la continuità  delle relazioni e delle esperienze per bambini e adulti.
  • 3 Operatori di riferimento che oltre a sostenere il gruppo in particolari momenti si occupano dell’igiene e dell’ambiente.
  • 1 Cuoco e un Aiuto cuoco, che in ogni nido preparano i pasti nella cucina interna attenendosi ad una oculata programmazione nutrizionale, studiata da un gruppo di esperti.
  • Il Coordinatore logistico operativo , il Coordinatore psico – pedagogico,  il Pediatra che coordinano sistematicamente i lavoro degli educatori e di tutto il personale dell’Asilo.

L’inserimento

L’AMBIENTE
L’asilo nido è un ambiente, uno spazio fisico ed emotivo che consente al bambino piccolo di fare esperienze che lo aiutano nella crescita intellettuale (sviluppo delle abilità ) e nella crescita emotiva (autonomia, capacità  di tollerare il distacco dai genitori).
Purchè si crei un ambiente positivo di fiducia.

LA GRADUALITA’
E’ molto importante che l’inserimento del bambino in questo nuovo ambiente avvenga gradualmente, e che questo nuovo ambiente che lo accoglie sia percepito come in continuità col contesto familiare.I GENITORI
Per questo, quando un bambino inizia a frequentare l’asilo nido, vengono richieste partecipazione e collaborazione di un genitore. Inoltre gli inserimenti vengono fatti a piccoli gruppi, per garantire la massima attenzione ai bambini nuovi e per non sconvolgere l’equilibrio della sezione già  formata di bimbi. Nella prima settimana di ambientamento, la madre (o il padre) sta con il bambino, lo accompagna nei primi momenti di gioco nel nido, poi si allontana solo per poco tempo.

LE EDUCATRICI
In questa fase è molto importante l’osservazione delle reazioni del bambino. Le educatrici, in base al comportamento del bimbo, sanno indicare al genitore il momento adatto per iniziare a frequentare regolarmente l’asilo nido. Tutti i bambini, con modalità  diverse, vivono il momento di passaggio fra la situazione domestica (conosciuta e rassicurante) e quella nuova del nido con una fase di crisi. Ma se il percorso di inserimento verrà  svolto dedicando molta attenzione alla rassicurazione e al contenimento delle paure del bambino, tutto si risolverà  positivamente.

FAMIGLIA E NIDO IL DISTACCO
Il nido costituisce quasi sempre il primo distacco tra il bambino e la sua famiglia. L’inserimento in un ambiente nuovo, pieno di nuovi stimoli in cui sono presenti altri bambini e adulti non conosciuti, è una situazione che attiva il legame tra il bambino e i suoi genitori mettendone in evidenza le caratteristiche di maggiore o minore sicurezza, maggiore o minore ansia.

IL RUOLO DEI GENITORI
I genitori vivono questo momento con sentimenti complessi che possono manifestarsi in forte attaccamento o in apparente distacco e hanno essi stessi bisogno di supporto per accompagnare il bambino nell’allargamento delle sue esperienze e della sua vita sociale. E’ necessario che fin dai primi contatti con il nido si crei un clima di accoglienza che stabilisca le basi per un rapporto di fiducia che si costruirà  nel tempo.

COLLOQUI INDIVIDUALI
a richiesta dei genitori e/o degli educatori consentono maggior scambio di informazioni sulla vita del bambino al nido e in famiglia

ASSEMBLEE DEI GENITORI
per approfondire temi di carattere generale sulla gestione, organizzazione e programmazione

RIUNIONI DI SEZIONE
per la presentazione e la riflessione su diverse esperienze didattico e educative realizzate con i bambini

COMITATO DI GESTIONE
E’ un organo di controllo composto da rappresentanti del gruppo educativo , rappresentanti dei genitori , il funzionario comunale , l’Assessore alla Pubblica Istruzione e da un rappresentante della minoranza

FESTE e GITE
costituiscono momenti di svago e di incontro tra bambini, genitori e personale del nido.

Famiglia e nido

IL DISTACCO
Il nido costituisce quasi sempre il primo distacco tra il bambino e la sua famiglia. L’inserimento in un ambiente nuovo, pieno di nuovi stimoli in cui sono presenti altri bambini e adulti non conosciuti, è una situazione che attiva il legame tra il bambino e i suoi genitori mettendone in evidenza le caratteristiche di maggiore o minore sicurezza, maggiore o minore ansia.

IL RUOLO DEI GENITORI
I genitori vivono questo momento con sentimenti complessi che possono manifestarsi in forte attaccamento o in apparente distacco e hanno essi stessi bisogno di supporto per accompagnare il bambino nell’allargamento delle sue esperienze e della sua vita sociale. E’ necessario che fin dai primi contatti con il nido si crei un clima di accoglienza che stabilisca le basi per un rapporto di fiducia che si costruirà  nel tempo.

COLLOQUI INDIVIDUALI
a richiesta dei genitori e/o degli educatori consentono maggior scambio di informazioni sulla vita del bambino al nido e in famiglia

ASSEMBLEE DEI GENITORI
per approfondire temi di carattere generale sulla gestione, organizzazione e programmazione

RIUNIONI DI SEZIONE
per la presentazione e la riflessione su diverse esperienze didattico e educative realizzate con i bambini

COMITATO DI GESTIONE
E’ un organo di controllo composto da rappresentanti del gruppo educativo , rappresentanti dei genitori , il funzionario comunale , l’Assessore alla Pubblica Istruzione e da un rappresentante della minoranza

FESTE e GITE
costituiscono momenti di svago e di incontro tra bambini, genitori e personale del nido

L’alimentazione al nido

Parlare di una corretta alimentazione vuol dire tenere conto del fabbisogno necessario alla crescita dei bambini ma anche della gradevolezza del cibo.

LA QUALITA’
Il pasto deve garantire, oltre ad un equilibrato apporto nutrizionale, le necessarie garanzie igieniche ed un impiego di alimenti con caratteristiche merceologiche che assicurino alti standard di qualità.

NEL PRIMO ANNO DI VITA 
l’alimentazione segue le indicazioni del pediatra di base fino al momento dello svezzamento e poi una specifica tabella dietetica.

PER I PIU GRANDI
il menù proposto è differenziato in quattro settimane invernali e quattro settimane estive, ispirato al modello di alimentazione mediterranea, in cui vengono privilegiati i cerali, i legumi, la verdura, la frutta, integrandoli con alimenti proteici quali carne, pesce, uova e formaggio.

REGOLE
Le bevande e i cibi possono essere portati, dai genitori, solo in occasioni particolari e concertando le modalità  con il personale del nido.

DIETA
La collaborazione di una dietista assicura la congruità  e la varietà  dei pasti dei bambini. All’interno degli Asili Nido vengono rispettate le procedure HACCP di autocontrollo come previsto da D.Lgs.155

Lo Spazio e i Giochi

L’organizzazione della giornata al nido segue un ritmo che si ripete quotidianamente scandito da quei momenti che, oltre a soddisfare i bisogni primari dei bambini, consentono loro di instaurare relazioni significative adulto-bambino e bambino-bambino.

E’ dalla ripetitività  che nasce il ricordo, l’impressione della memoria, la previsione di quello che sta per accadere e pertanto la sicurezza.

IL GIOCO 
del bambino è organizzato in modo da consentirgli quel “fare e rifare” attraverso cui si consolida il processo di crescita.

GLI SPAZI
L’organizzazione e la differenziazione degli spazi, la scelta degli arredi e dei materiali del nido sono parte integrante della programmazione educativa. L’ambiente è organizzato in funzione dell’età  del bambino e delle proposte educative. Sono strutturati per questo i seguenti angoli di attività : psicomotricità , costruzioni, manipolazione, travasi, pittura, gioco simbolico e lettura.

Una Giornata al nido

L’ACCOGLIENZA
E’ il momento dell’ingresso quotidiano e dello scambio di notizie tra genitori e gli educatori.

LO SPUNTINO DEL MATTINO
E’ l’inizio della giornata durante il quale si consuma insieme uno spuntino a base di frutta.

LA CURA DELL’IGIENE
E’ un fondamentale momento della giornata al nido, durante il quale i bambini vengono cambiati e lavati scrupolosamente dalle educatrici.

GIOCHI EDUCATIVI
Durante i quali i bambini attraverso l’esperienza individuale o di piccolo gruppo sperimentano e sviluppa abilità  motorie, percettive, sociali, linguistiche e di pensiero: Gioco psicomotorio; Esperienze ritmiche e musicali, Giochi di rappresentazione; letture di immagini, ascolto e racconto di storie.

IL PRANZO
Bambini e adulti trovano il loro posto a tavola divisi in piccoli gruppi in un contesto che facilita le relazioni.

IL SONNO
Ciascuno nel suo lettino accompagnato dal proprio oggetto personale ( ciuccio, bambola, copertina…)

LA MERENDA
I bambini si ritrovano dopo il riposo, mangiano, parlano tra loro e con gli adulti.

L’USCITA
E’ il momento del ricongiungimento con i genitori, carico di forti emozioni.

responsabile Monica Pulone

Ultime notizie

Conferme e nuove iscrizioni servizi scolastici

I genitori dei bambini frequentanti gli Istituti scolastici del Comune di Ciampino devono presentare conferme e nuove iscrizioni ai servizi di refezione scolastica, asilo nido, scuolabus, post scuola e pre scuola per l'anno 2019/2020 a partire dal giorno 08 Luglio...

Contattaci

Compila il form di seguito per informazioni sui nostri servizi e scoprire i nostri orari

Privacy

Dove Siamo

Largo Felice Armati, 1

c.a.p. 00043

Ciampino (Roma)

Contatti

06.790691

info@asp-spa.it

Pec: aziendaservizipubblicispa@legalmail.it

Orari Ufficio

lun e ven  8.30/12

mar e gio  8.30/12 e 15.15/17.45

mercoledì chiuso al pubblico